LA STORIA

La storia dell’Azienda Enologica Baccigalupi ha le sue radici profonde nel lontano 1912, quando la nonna Eugenia, abile operaia e artigiana di Sarzana, sposandosi con il nonno Giovanni Baccigalupi trasferisce le sue competenze a Luni.

La sua maestria nel rivestimento delle damigiane rappresentava già un primo capitolo di quella che sarebbe diventata una lunga tradizione famigliare. Da lì inizia la produzione della vestizione delle damigiane, con il vimini proveniente dal Po’ ed il vetro dalla vicina Toscana, Empoli. Il materiale veniva consegnato direttamente in stazione a Luni.

baccigalupi la storia

La bottega artigiana continua a seguito delle due guerre, utilizzando le forze di famiglia Oriano Giovannino e Valeria. Conducono la bottega fino agli anni 70, fin quando l’attività si apre al cambiamento nel mondo del vino.

I nonni baccigalupi

Il vero punto di svolta si verificò nel 1975, quando Giorgio Baccigalupi, studente di Agraria all’Università di Pisa, intravide un nuovo potenziale per l’attività di famiglia. Attraverso una profonda comprensione della vocazione storica della zona, Giorgio immaginò un futuro di sviluppo rurale, guidato anche dalle crescenti attività locali. Nasce così l’idea innovativa di offrire consulenza enologiche, analisi del vino ed interventi per migliorare la qualità, contribuendo a ridefinire il percorso dell’azienda.

Con continui investimenti nelle nuove tecnologie, la passione di Giorgio diventa un’eredità di famiglia, coinvolgendo i suoi figli Tania e Davide. In particolare, Davide ha giocato un ruolo chiave nel dare nuova linfa all’azienda, ampliando la rete di clienti sul territorio ed intercettando le nuove tendenze a livello enologico, puntando così ad essere rivenditori ufficiali di aziende leader nel settore.